Edge

Parliamo un po’ di telefonia mobile, spiegando che cos’è EDGE. Innanzitutto EDGE è un acronimo di Enhanced Data rates for GSM Evolution, ed è un’evoluzione dello standard GPRS. E’ anche conosciuto con i nomi di super GPRS o E-GPRS. L’UMTS è indubbiamente la proposta di standard che per ora viene considerata come la più potente disponibile sul mercato, ma, in attesa che lo standard venga digerito dagli operatori con tutte le sue funzionalità, EDGE si pone a metà strada fra quest’ultimo e il GPRS. In realtà tutti i servizi multimediali di ultima generazione stanno faticando ad affermarsi, non solo per problemi tecnici ( che in poco tempo vengono sistemati dalle case produttrici ), piuttosto da ragioni politico-enomico-strategiche di diversi operatori…

Lo scopo di EDGE è quindi quello di avere una piattaforma più versatile di GPRS, in modo da favorire l’accesso a dei servizi nuovi, basati su più banda, nella piattaforma dei servizi mobile (mobile VES – Value Added Service dei telefonini ), principalmente per scaricare o condividere contenuti multimediali (esempio videochiamate), o interagire con dei sistemi sulla rete in modo più rapido. Il segreto che sta alla base di questa tecnologia è un nuovo tipo di modulazione: la 8-psk. Tale modulazione ha permesso di passare dai circa 40 Kbit/s del GPRS a circa 200 Kbit/s. La connessione rimane stabile circa sui 150 Kbit/s. Per gli amanti della rete sarà importante sapere che EDGE permette di navigare, usare alcuni protocolli diversi dall’HTTP quali l’FTP, e attenzione attenzione vi è anche il supporto al P2P (peer to peer).

Anche se può sembrare una bella cosa, è importante dire che le velocità indicate sono quelle attese ma non necessariamente quelle reali. Infatti è compito dell’operatore stabilire se ad un pari numero di ex utenti GPRS aumentare la banda oppure offrire il servizio a più utenti dando loro meno banda… Praticamente finchè la richiesta del servizio è media le velocità dovrebbero essere stabili, al crescere della domanda in caso che l’operatore non si adegui, la qualità del servizio decrescerà. Ricordiamo anche che EDGE può essere utilizzato come sostitutivo di una licenza WCDMA (Wideband Code Division Multiple Access). Una licenza WCDMA è principalmente la possibilità che un gestore ha di comunicare sulla rete dei dati convivendo con altri gestori. Nel caso una sua zona non sia coperta, potrà sfruttare EDGE. EDGE in questo caso è “3G like” dove 3G sta per terza generazione. Ma che significa 3G like? Purtroppo l’EDGE è stato rifilato in un angolino, dove è in grado di gestire i servizi 3G, ma usando lo spettro del 2G (ovvero sulle frequenze del 2G).

Concludiamo con qualche dato sui nostri operatori. Tutti sembrano supportare EDGE (che però è sempre meglio verificare a seconda della zona e dell’operatore), tuttavia la TIM si distingue dagli altri per copertura e qualità del servizio.

by Hochwart

Annunci

~ di Hochwart su giugno 8, 2007.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: