ARIEL ATOM vs KTM X-BOW

Oggi vi proponiamo due delle macchine definite da tutte le riviste specializzate come le più divertenti da guidare…e cercheremo di capire quale tra le due è la migliore.

ARIEL ATOM KTM X-BOW
MOTORE Honda Tipe-R iVTEC sovralimentato
2.0 litri-16v
300CV
Audi TFSI
2.0 litri-16 valvole
220CV a 5900giri/min
300Nm a 4000giri/min
ACCELERAZIONE 0-100 Km/h 2.9 sec 3.9 sec
VELOCITA’ MAX 250 Km/h 220 Km/h
PESO 496 Kg 700 Kg

ARIEL ATOM

Appena entrati nel sito dell’Ariel si trova questo incipit: ”no doors, no screen, no roof” (nessuna porta, nessun parabrezza, nessun tetto)…tanto per mettersi subito in testa e in chiaro quali sono i progetti di questa casa automobilistica per questa vettura. Il telaio è costituito solo dalle cose più essenziali, o forse anche meno, dato che si parla praticamente di chassis multitubolare nudo; le uniche parti di carrozzeria, denominata Composito GRP, sono il bagagliaio (si…ce n’è uno all’anteriore) e il cupolino salva ribaltamento. L’intera scocca della Atom è stata studiata nella galleria del vento per garantire il giusto downforce e particolare attenzione è stata data al fondo piatto della vettura, che garantisce stabilità e precisione di guida a tutte le velocità.

Il motore è lo stesso in dotazione della Honda Civic Tipe-R, ovvero un 2.0 litri 16v che è stato sovralimentato portando la potenza di questa Atom a 300CV. Anche se la sua velocità di punta è di soli 250 Km/h quello che fa di questa macchina una supercar è la sua ripresa; infatti brucia gli 0-100 Km/h in soli 2.9 secondi. Tutta questa cavalleria unita ai soli 500Kg di peso fanno avere a questa vettura un rapporto peso potenza maggiore di quello della Ferrari Enzo.

L’assetto è derivato da quelli da gara; è costituito da sospensioni a doppi triangoli sovrapposti ed è regolabile in 4 posizioni. Queste caratteristiche unite alla sua leggerezza fanno di questa vettura una delle più veloci, divertenti e facili da guidare.

“L’abitacolo”, che può accogliere due persone, è essenzialmente racing: immediato, con pochi tasti e poche spie. Quello che rende incredibile guidare questa Atom è che si ha tutto sotto controllo. Dalla posizione di guida si vede dove poggiano le ruote anteriori e si vedono le sospensioni fare il loro lavoro sporco sui cordoli…come vi spiega in questo video Jeremy Clarkson: http://www.youtube.com/watch?v=WaWoo82zNUA

by whisper

KTM X-BOW: READY TO RACE NATURLICH!!

KTM ( Kronreif und Trunkenpolz, Mattighofen ) da sempre è sinonimo di moto, enduro in particolare anche se negli ultimi tempi si è stradalizzata, ma mai si sarebbe pensato che il secondo produttore di moto in europa potesse costruire un mezzo con più di due ruote!! E invece l’ha fatto!! La nuova creatura nata in quel di Mattighofen è ormai tra noi e prende il nome di X-Bow. La filosofia KTM c’è tutta però, gli ingegneri arancioni hanno dato origine ad un altro mezzo “ready to race” che strizza l’occhio soprattutto al divertimento puro piuttosto che alla mera velocità fine a se stessa.

Diamo uno sguardo d’insieme alla X-Bow: si tratta di una due posti compattissima con telaio in carbonio, realizzato in collaborazione con la Dallara, su cui è stato montato un motore 4 cilindri TFSI di origine Audi. I numeri di una macchina fuori dal comune, come potete vedere, ci son tutti! (Con “collaboratori” come la Dallara e Audi non poteva essere altrimenti)

La produzione partirà nei primi mesi del 2008. Con una potenza di 220Cv (162kW) a 5900 giri e la coppia massima di 300Nm tra 2200 e 4000 giri erogati dal motore Audi TFSI. La versione base della X-Bow pareggia i conti con supercar con il doppio della potenza, questo grazie al ridottissimo peso di 700kg, fermando il cronometro a 3,9 secondi per il canonico scatto 0-100km\h. Un motore più potente (300Cv) derivante da quello dell’Audi S3 è previsto per il futuro.

Il cambio è a 6 marce di origin VolksWagen ed è possibile abbinarlo con un differenziale a slittamento limitato, se lo si desidera, che trasmette la potenza alle ruote posteriori (in futuro sarà possibile averla anche con cambio DSG) .

L’aerodinamica è stata sviluppata con l’intento di migliorare il comportamento dinamico della vettura e non la pura velocità ed è stata sviluppata nella galleria del vento della Dallara. L’elemento più importante è però nascosto alla vista: si tratta del diffusore posteriore posto sotto la macchina. Pensate, per farlo lavorare al meglio l’attacco delle sospensioni posteriori è stato posto il più in alto possibile. Questo diffusore di flusso permette alla X-Bow di avere 200kg di deportanza a 200km\h. Questo in combinazione con il telaio pemette una velocità di percorrenza delle curve molto alta permettendo alla X-Bow di raggiungere accelerazioni laterali di 1,23 g.

Le sospensioni sono a doppi triangoli realizzate dalla WP Suspension (di propietà KTM). L’impianto frenante della Brembo, che già fornisce i freni delle moto KTM, è costituito da disci da 305mm all’anteriore e da 262mm al posteriore. Questo impianto combinato con la leggerezza della vettura, con il suo basso centro di gravità da cui deriva un ottimo bilaciamento e con le ruote da 17″ e 18″ la rendono capace di frenare da 100km\h a zero in 33,1m (se i freni son caldi).

La sicurezza non è stata trascurata per questa macchina, l’elemento principale è costituito dal telaio monoscocca in fibra di carbonio, aiutata da una struttura nel muso e dallo stesso silenziatore, al posteriore, disegnati per assorbire gli impatti. Il guidatore e il passeggero son inoltre protetti da cinture a 4 punti e, se si vuole, si può aggiungere un quinto punto di ancoraggio. I due rollbar sono integrati nel telaio.

L’abitacolo è ridotto all’osso, le informazioni di cui il guidatore ha bisogno sono visualizzate sul volante. L’equipaggiamento minimo richiesto per l’omologazione (triangolo d’emergenza, kit di pronto soccorso, kit di riparazione delle gomme) è posizionato nel tunnel centrale in posizione avanzata fra le gambe del guidatore e quelle del passeggero. Nello stesso posto è posizionata una copertura per preteggere gli interni della X-Bow quando la si parcheggia. Due caschi possono essere messi al posto dei piedi. Non è presente nessun tipo di bagagliaio.

Video:

by brodek

Annunci

~ di whisper su giugno 26, 2007.

2 Risposte to “ARIEL ATOM vs KTM X-BOW”

  1. […] visualizza l’articolo: https://underdeep.wordpress.com/2007/06/26/ariel-atom-vs-ktm-x-bow/ […]

  2. cazzo come é bella é un mostro !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: